Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

Vai al Menu di navigazione principale

Stemma della Repubblica Italiana
Repubblica Italiana
Bandiera Italia Bandiera Europa

Inizio contenuto

Gruppi Parlamentari

CCD - Centro cristiano democratico

Costituito all'inizio della legislatura stato dichiarato sciolto il 15 aprile 1998. All'inizio della legislatura, il gruppo ricomprendeva anche la componente dei Cristiani democratici uniti (CDU) che se ne separata il 3 febbraio 1997 per confluire nel gruppo misto, con la conseguenza di mutare anche (l'11 febbraio) la denominazione del gruppo da CCD-CDU in CCD. Lasciarono in quella occasione il gruppo nove deputati (BUTTIGLIONE, TASSONE, Carmelo CARRARA, Teresio DELFINO, SANZA, VOLONTE', MARINACCI, PANETTA, GRILLO), mentre un altro deputato (BASTIANONI) ader sempre il 3 febbraio 1997 a Rinnovamento italiano.

Il 9 marzo 1998 la formazione del nuovo gruppo CDU-CDR ha comportato le dimissioni di altri 12 parlamentari iscritti dall'inizio della legislatura al CCD (MASTELLA, CARDINALE, CIMADORO, DE FRANCISCIS, DEL BARONE, DI NARDO, FRONZUTI, MANZIONE, PAGANO, SCOCA, FABRIS, NOCERA).

Ha invece influito solo temporaneamente sulla consistenza del gruppo la presenza dei deputati:
  • MIRAGLIA DEL GIUDICE, iscritto il 3 marzo 1997 dopo le dimissioni da Alleanza nazionale, ma confluito il 9 marzo 1998 nel gruppo CDU-CDR;
  • ANGELONI, iscritto al CCD dal 19 marzo 1997 (a seguito delle dimissioni da AN) al 9 marzo 1998 (confluenza nel CDU-CDR);
  • GAZZARRA, DI COMITE e BECCHETTI (di Forza Italia) e POLIZZI, RIZZO e TOSOLINI (di Alleanza nazionale) iscritti al CCD dal 19 febbraio al 17 marzo 1998 e rientrati nei rispettivi gruppi di provenienza.

A seguito della riduzione del numero degli aderenti al di sotto del minimo di 20 deputati, il 15 aprile 1998, l'Ufficio di Presidenza della Camera ha considerato sciolto il gruppo stesso. Gli 8 parlamentati che continuavano ad aderirvi (BACCINI, CASINI, D'ALIA, FOLLINI, GALATI, GIOVANARDI, LUCCHESE, PERETTI) sono stati iscritti al gruppo Misto, costituendo al suo interno la componente del CCD-centro cristiano democratico.

Rifondazione comunista-Progressisti

Il 15 maggio 1996 (nei primissimi giorni, cio, della legislatura) l'on. MALAVENDA si dimessa dal gruppo, iscrivendosi a quello misto.

Le dimissioni da parlamentare di Lucio Manisco (24 luglio 1996) non hanno influito sulla consistenza del gruppo, in quanto l'on. SANTOLI, proclamata deputato a seguito di tali dimissioni, si iscritta al medesimo gruppo.

Il 9 ottobre 1998 il gruppo cambia denominazione in Gruppo Comunista.

UDR - Unione Democratica per la Repubblica

Il gruppo si costituito il 4 marzo 1998 con la denominazione CDU-CDR (poi UDR/CDU-CDR) e l'adesione di 26 deputati:
dieci provenienti dal gruppo misto (ACIERNO, BUTTIGLIONE, Carmelo CARRARA, Teresio DELFINO, PANETTA, SANZA, TASSONE, VOLONTE', GRILLO e OSTILLIO);
quattordici dal CCD (ANGELONI, CARDINALE, CIMADORO, DE FRANCISCIS, DEL BARONE, DI NARDO, FRONZUTI, MANZIONE, MASTELLA, MIRAGLIA DEL GIUDICE, PAGANO, SCOCA, FABRIS e NOCERA);
due da Forza Italia (CAVANNA SCIREA e DANESE).

L'11 marzo 1998 ha aderito al gruppo l'on. MARINACCI proveniente dal gruppo misto.
Il 15 giugno 1998 ha aderito al gruppo l'on. PARENTI proveniente dal gruppo misto.
Il 7 luglio 1998 ha aderito al gruppo l'on. SAVELLI proveniente dal gruppo misto.
Il 26 marzo 1998 la denominazione del gruppo cambiata da CDU-CDR in UDR/CDU-CDR. L'11 giugno la denominazione del gruppo cambiata da UDR/CDU-CDR in UDR.
Il 9 ottobre 1998 hanno inoltre aderito i deputati MASI e BICOCCHI, dimettendosi dal gruppo Misto in cui erano entrati il 22 dicembre 1996 dopo aver lasciato Rinnovamento Italiano.
Il 23 ottobre 1998 lasciano il gruppo per aderire al Misto i deputati CARRARA Carmelo, DEL BARONE, MARINACCI e PARENTI.
Il 26 ottobre 1998 lascia il gruppo il deputato PANETTA per aderire al gruppo Misto.
Il 10 novembre 1998 ha aderito al gruppo l’on. REBUFFA proveniente dal gruppo Forza Italia
Il 23 febbraio 1999 lascia il gruppo il deputato SAVELLI per aderire al gruppo Misto
Il 3 marzo lasciano il gruppo i deputati BICOCCHI e MASI per aderire al gruppo Misto.
Il 4 marzo 1999 il deputato PIVETTI aderisce al gruppo UDR, proveniente dal gruppo Misto.
Il 5 marzo 1999 lasciano il gruppo i deputati REBUFFA e SANZA per aderire al gruppo Misto.
Il 10 marzo 1999 lasciano il gruppo i deputati BUTTIGLIONE, DELFINO Teresio, TASSONE e VOLONTE' per aderire al gruppo Misto.
Il 21 aprile 1999 aderisce al gruppo UDR il deputato IACOBELLIS proveniente dal gruppo Misto.
Il 6 maggio 1999 lascia il gruppo il deputato CIMADORO, per aderire al gruppo I Democratici-l'Ulivo. 
Il 29 giugno 1999 il deputato GRILLO lascia il gruppo per aderire al gruppo Misto.

A seguito della riduzione del numero degli aderenti al di sotto del minimo di 20 deputati, nella seduta del 30 giugno 1999 il Presidente della Camera ha annunciato lo  scioglimento del gruppo stesso. I parlamentati che continuavano ad aderirvi (ACIERNO, ANGELONI, CARDINALE, CAVANNA SCIREA, DANESE, DE FRANCISCIS, DI NARDO, FABRIS, FRONZUTI, IACOBELLIS, MANZIONE, MASTELLA, MIRAGLIA DEL GIUDICE, NOCERA, OSTILLIO, PAGANO, PIVETTI, SCOCA) sono stati iscritti al gruppo Misto.

Fine contenuto

Vai al menu di navigazione principale